Il giorno 8 marzo 2022 , Nicoletta dell’associazione Matrioska con i 22 bambini e le 4 mamme sono arrivati a bordo del pullman dall’Ucraina a Pianezza e sono stati accolti a Villa Lascaris .
Fra i tanti presenti ad accoglierli anche il primo cittadino Roberto Signoriello che dichiara – “Il nostro impegno continua costante ed incessante per alimentare la catena di solidarietà e di iniziative a sostegno della popolazione ucraina in fuga da questa guerra orribile. Tutti insieme abbiamo messo in moto la macchina dell’accoglienza, grazie al lavoro encomiabile dell’associazione Matrioska e di Nicoletta Fadani siamo riusciti a fare arrivare nella nostra città bambini , ragazzi e mamme salvandoli da un destino atroce.
Il vice sindaco Antonio Castello e l’assessore Enzo Romeo commentano – “Tutto quello che stiamo facendo non sarebbe possibile senza la straordinaria sensibilità di ogni cittadino, ogni volontario, ogni famiglia pianezzese che da subito hanno risposto in modo assai generoso per aiutare la popolazione ucraina. Un ringraziamento va anche alle farmacie pianezzesi che hanno donato moltissimi prodotti a questi bambini ucraini giunti nella nostra comunità”.
Nicoletta Fadani dell’associazione Matrioska dichiara “Confidiamo nel giro di pochi giorni di poterli affidare tutti alle famiglie pianezzesi che con grande generosità e spirito di solidarietà si prenderanno cura di loro”.
Di fronte a questa emergenza umanitaria ,i cittadini pianezzesi hanno subito risposto in modo concreto e con grande generosità all’appello dell’amministrazione, infatti tantissimi si sono messi in coda davanti al centro raccolta, presso i locali dell’ex caserma dei Carabinieri, dove sono stati riempiti decine e decine di scatoloni di beni di prima necessità da destinare al popolo Ucraino.
Anna Franco assessore al Comune di Pianezza commenta – “È doveroso mettersi in prima linea per aiutare questi bambini, le loro mamme e le loro famiglie. Sono arrivati il giorno della festa della donna, è come donna, ma soprattutto come mamma sento il dovere di fare la mia parte e dopo averli accolti sono andata a comprare dei beni di prima necessità per questi bimbi e per le loro mamme per poter agevolare il loro arrivo e la loro permanenza qui da noi. È solo un piccolo gesto di una serie di tanti azioni che stiamo facendo come Amministrazione comunale e insieme alle famiglie pianezzesi stiamo organizzando l’accoglienza. Moltissime persone stanno portando i pacchi presso il centro di raccolta. Grazie per questa macchina di solidarietà che vede ancora una volta Pianezza in prima linea dimostrando di essere sensibile e pronta ad aiutare il prossimo”.