In questi ultimi giorni abbiamo  visto  in televisione  e  per le strade, moltissimi volontari che indossavano una divisa rosso-blu, posizionati ai bordi delle strade e nei punti cruciali del 101° Giro d’Italia 2018. Sono i volontari dell’Associazione Nazionale Carabinieri. Per  questo laGazzetta di Venaria ha incontrato il Presidente GiuseppeScavo ed alcuni volontari della Sezione locale dell’Associazione Nazionale Carabinieri  di Venaria Reale, che hanno garantito, il 25 maggio, i servizi di vigilanza  sicurezza alla partenza dei ciclisti della 19° tappa  del101°Giro d’ Italia  Venaria/Bardonecchia.

“Nei Secoli Fedele”, il motto dell’Arma è seguito anche daiCarabinieri in congedo, iscritti all A.N.C., che si dedicano al volontariato per mettere a disposizione della comunità la loro esperienza, indossando la divisa operativa rosso-blu dell’Associazione che richiama, ovviamente, quella dell’Arma dei Carabinieri. Si distinguono subito perché non sono armati e risulta ben visibile la scritta dell‘AssociazioneCarabinieri. Difficile scambiarli per appartenenti alle forze diPolizia, anche se in un certo senso, senza però nessuna possibilità di azione, svolgono la stessa funzione:mantenere l’ordine e la sicurezza pubblica, apprezzato ritenuto oggi da molti cittadini utile o addirittura indispensabile.

Giuseppe Scavo ha commentato: La nostra Sezione di Venaria Reale, intitolata al Vice Brigadiere Benito Atzei “Medaglia d’argento al valor militare”, conta più di 200iscritti. Tutti i nostri  soci e i Carabinieri in congedo sono una preziosa risorsa per la comuni e per la sicurezza, svolgendo un ruolo complementare a quello delle forze dell’ordine. Naturalmente le nostre competenze hanno limiti ben precisi, ma quello che conta è l’effetto deterrente della nostra presenza, dando la nostra disponibilità e prestando servizio presso le scuole, gli impianti sportivi, nei parchi, nei giardini, nei cimiteri, nei mercati rionali e supporto in occasioni  di manifestazioni pubbliche. Se i nostri operatori individuano situazioni e casi sospetti, effettuano tempestivamente la segnalazione ai Carabinieri, alla Polizia di Stato e alla Polizia municipale. Inoltre per consentire  ai cittadini  l’immediata riconoscibilità dei nostri volontari, gli stessi  devono acquistare la divisa  dell’Associazione, proprie spese, per effettuare i servizi per la comunità.Parlerò nuovamente  con il Sindaco Roberto Falcone e l’Assessore competente per prospettargli le nostre esigenze, in quanto non mi sembra giusto che  un operatore(socio volontario A.N.C) debba pagarsi la divisa, dato che presta la sua opera a titolo gratuito e  dedica   gran parte del suo  tempo libero al bene della comunità. ComePresidente vorrei ringraziare tutti i Soci e le Benemerite della Sezione che attualmente prestano la loro opera per la comunità venariese.

Contatti:

Mail : presidenza@ancvenariareale.it

Sito : http://www.ancvenariareale.it

Mail: segreteria@ancvenariareale.it