“Prosegue il nostro intento di portare i servizi sanitari più vicini alla popolazione, in particolare alle fasce più deboli ed in difficoltà come gli anziani e tutti coloro che, affetti da patologie croniche, necessitano di un accesso diretto e semplificato ai servizi. Un esempio di fattiva collaborazione fra pubblico e privato, fra il Comune e la Fondazione Bettini Girotto”, con queste parole il Sindaco ha commentato l’inaugurazione della nuova sede della Casa della Salute.

A Pianezza il progetto era stato avviato poco più di un anno fa grazie al lavoro congiunto dell’ASLTO3 e del Gruppo dei Medici di Medicina Generale, della Fondazione Bettini Girotto e del Comune di Pianezza. Oggi il trasferimento in una nuova e più ampia struttura in via Gramsci 8, in centro alla città, data in locazione dalla Fondazione Bettini Girotto onlus ai Medici di Medicina Generale dopo un’importante opera di ristrutturazione, calibrata sulle esigenze dei servizi. “Il tutto nasce da una nostra idea di concentrare nell’edificio della Fondazione questi servizi. Nella convenzione ci siamo impegnati a favorire l’istituzione del servizio di Continuità Assistenziale (guardia Medica), il sabato dalle 10 alle 20 e la domenica e festivi dalle 8 alle 20, ma anche un servizio di guardia medica pediatrica il sabato dalle 8 alle 10. A tal proposito ci siamo impegnati a contribuire  ai relativi costi per un totale di 8 mila euro annui. Ma non è tutto. La nostra volontà, poi recepita, è stata quella di avviare un ambulatorio orientato alla fragilità e complessità rivolto soprattutto agli anziani in collaborazione con CISSA, ASL To3 e SMA: contribuiremo, anche in questo caso, con 3550 euro annui”.

L’immobile di via Gramsci 8 è di proprietà ed è stato ristrutturato ad hoc dalla stessa Fondazione: qui tutti i medici di medicina generale troveranno una nuova sede.

“Quanto si è realizzato – continua Antonio Castello, sindaco di Pianezza – rappresenta un progetto strategico per la città. Sia dal punto di vista sanitario, perché continua a garantire una rilevante implementazione dei servizi, attraverso una migliore organizzazione delle cure primarie e territoriali, a vantaggio in particolare delle persone affette da malattie croniche. Ma anche come elemento che va a valorizzare il centro storico e può creare indotto per ció che concerne l’aspetto commerciale”.

Questa struttura, con spazi adeguati e completamente rinnovati, offrirà un servizio migliore.

“Una novità importante, dal punto di vista del miglioramento dei servizi, – ci tiene a precisare con soddisfazione il sindaco Castello – è rappresentata dall’attivazione di un PUA – Punto Unico di Accoglienza per le problematiche di carattere socio-sanitario, in collaborazione con i Servizi Sociali del Consorzio CISSA”.

Ma il Comune di Pianezza si sta attivando anche per il miglioramento delle infrastrutture cittadine e della mobilità, in modo da facilitare l’accesso alla struttura. “Abbiamo garantito il rilascio del permesso di costruzione conformemente alle disposizioni previste nel nel nostro piano regolatore, mentre ora stiamo definendo gli elaborati progettuali per la realizzazione di nuovi parcheggi nel centro città a raso in via Soffietti ed interrato in piazza Caduti della Libertà che andrà a collegare via Mazzini e via Cavour ed, inoltre, in questi giorni abbiamo deciso di modificare il percorso della navetta per consentire ai pazienti di raggiungere più agevolmente il polo sanitario”, spiega Castello.

“Ringrazio – conclude il primo cittadino di Pianezza – tutti coloro – professionisti e istituzioni del territorio – che hanno fattivamente contribuito alla realizzazione di questo progetto. Un lavoro che ha visto coinvolta la nostra amministrazione comunale, l’ASL TO 3 e la Fondazione Bettini Girotto. Il lavoro svolto dal Dott. Bernabé e dai medici del nostro territorio è stato indispensabile per raggiungere questo ulteriore obiettivo. Voglio esprimere il mio plauso al direttore generale Dott. Boraso e i suoi collaboratori: la Dott.ssa Simoncini e il Dott. Venuti per l’intensa e preziosa disponibilità e competenza. Un particolare grazie va anche alla Fondazione Bettini Girotto che, accettando la nostra richiesta di concedere la disponibilità dei locali, ha permesso di trovare una sede importante e dare centralità alla casa della salute. Siamo orgogliosi di poter dire che oggi si compie, per i cittadini di Pianezza, un ulteriore passo importante verso una piena accessibilità e completezza dei servizi di Assistenza Primaria su questo territorio”.