Davanti al palazzo comunale in piazza Leumann si sono riunite più di 200 persone. Nel pomeriggio di sabato 24 novembre, uomini e donne, giovani ed anziani, per partecipare alla camminata silenziosa organizzata dal Comune con la collaborazione del Gruppo Rete Donna che ha distribuito un fiocco bianco ai partecipanti, significato di grande importanza. Infatti riassume l’impegno che gli uomini hanno deciso di portare avanti in prima persona, per dire no alla violenza sulle donne. In testa al corteo gli assessori Anna Franco e Sara Zambaia. “Un momento davvero toccante – hanno spiegato emozionate – che ha visto la partecipazione di tanti pianezzesi, a dimostrazione della grande sensibilità che i nostri concittadini possiedono”. Al termine presso il Salone delle Feste, è stato offerto un aperitivo dalla Proloco che ha introdotto l’incontro con gli avvocati e gli psicologi dello ‘Sportello Con…tatto’. La tre giorni di eventi si è chiusa con lo spettacolo “Scusa, ma è colpa tua!”, a cura dell’associazione ‘Firmato Donna’, diretto da Silvia Mercuriati che indaga sulla violenza domestica e sulla violenza di genere nelle diverse aree geografiche del mondo. “La violenza fisica, nelle relazioni di intimità, – ha commentato – ci sconcerta e ci spaventa, ci sembra disumana ed inaccettabile e la condanniamo con fermezza”. Inoltre a fine serata il pubblico ha potuto ammirare le bellissime foto esposte della fotografa pianezzese, Eleonora Barile ed un’opera della pittrice Serenella Bompan dal nome “Poesia di Donna”.