Il gruppo GROB, azienda leader a livello internazionale nella progettazione e costruzione di centri di lavoro e linee di produzione ad alta efficienza, continua a investire risorse nel territorio italiano, con la scelta di avviare la costruzione di un nuovo stabilimento a Pianezza.
Presso l’area di via Signagatta., martedì 12 marzo si è svolta la cerimonia della posa della prima pietra.
“Sono orgoglioso – commenta il primo cittadino di Pianezza, Antonio Castello – per l’avvio dei lavori di realizzazione del nuovo stabilimento di questa importante azienda tedesca che vanta altre sedi in diverse parti del mondo. In un momento di grande difficoltà occupazionale, riuscire a portare aziende ad investire sul proprio territorio è un traguardo importante. Poter contare su realtà di questa levatura è un’opportunità per tanti che sono in cerca di un impiego”.
L’azienda GROB, fondata nel 1926 e guidata dalla omonima famiglia, con sede centrale a Mindelheim (Bavaria), comprende quindici sedi in tutto il mondo e cinque stabilimenti produttivi in Germania, negli Stati Uniti, in Cina, in Brasile e da poco anche in Italia con un totale di 6.900 dipendenti e con un fatturato di 1,5 miliardi di euro.
Lo stabilimento italiano include il complesso di Buttigliera Alta, entrata a far parte del gruppo con il nome di GROB Italy S.r.l. a seguito dell’acquisizione della DMG meccanica e del suo expertise nell’ambito della tecnologia di bobinatura ed inserimento degli statori del motore elettrico in 2017.
“Il trasferimento dello stabilimento GROB Italy da Buttigliera Alta a Pianezza – ha spiegato il sindaco Antonio Castello – rientra all’interno di un piano di sviluppo pluriennale, che vuole fare di Pianezza un punto di riferimento nella progettazione e costruzione di macchine speciali e soluzioni di automazione finalizzate alla creazione di motori elettrici”.
Per sostenere questo importante sviluppo tecnologico, GROB ha concepito questo stabilimento a come un polo altamente funzionale, distribuito all’interno di un’area di 24.000 m² di cui 4.800 m² di area produttiva e 3.300 m² di uffici e servizi.
“Il fine, infatti, è comprendere e contenere l’intero circuito produttivo – ha sottolineato ancora Castello – dal concepimento dell’idea alla sua costruzione pratica. Ad oggi, l’investimento economico stanziato e previsto dall’azienda è di circa dieci milioni di euro”.
La forza lavoro attuale comprende circa 60 dipendenti, ma al fine di venire incontro alle future esigenze, GROB Italy prospetta un incremento di personale. “Occoreranno – conclude il sindaco Castello – circa 40-50 nuovi posti di lavoro nella prima fase. In tal senso, GROB Italy sarà aperta ed è assolutamente disponibile ad impostare percorsi di formazione interni che, in collaborazione con una vasta rete di eccellenze locali nell’ambito dell’istruzione, sia in grado di fornire ai giovani una preparazione tecnica specifica”.
Presente anche il presidente di Federmeccanica, Alberto Dal Poz: “L’insediamento della GROB a Pianezza è un bell’esempio di interazione fra pubblico e privato. In un momento storico particolare, dove le imprese spesso trovano difficoltà insormontabili per dare seguito alle proprie scelte industriali di investimento, l’amministrazione comunale di Pianezza, guidata dal sindaco Castello, ha dato dimostrazione in modo concreto che le unioni creano forza. Ha dimostrato che la forza delle opportunità fa la differenza. Questo è un modello da prendere ad esempio in provincia di Torino ed in tutto il Piemonte. Congratulazioni al sindaco ed ai suoi collaboratori”.