Che succede nella Reale? Questo l’interrogativo che in molti si stanno ponendo a seguito degli ultimi fatti di cronaca che hanno interessato Venaria.

Dopo aver vissuto la stagione del piromane di auto alcuni temono sia iniziata quella delle spaccate.

Otto giorni fa dei malviventi hanno tentato di sfondare la vetrina del negozio di abbigliamento “Viola” di via Barolo, all’angolo con viale Buridani. 

Su corso Matteotti abbiamo assistito ad un doppio atto vandalico: una vetrina di un condominio è stata presa a martellate e – solo poche ore dopo – è stato preso di mira un bar dove i titolari si sono trovati con la serranda sforzata e l’insegna danneggiata.

Di  ieri è invece la notizia del nuovo furto che ha colpito il centro scommesse Eurobet di corso Garibaldi, nel quartiere Gallo Praile di Venaria. I ladri hanno forzato l’accesso, introducendosi nel locale e portando via refurtiva per un valore non ancora quantificato. Lo stesso centro scommesse era già stato vittima di analogo tentativo di furto proprio di recente.

Questo stillicidio di notizie sta portando gli inquirenti della compagnia di Venaria ad intensificare l’impegno ed i controlli con indagini a tutto campo che prevedono  il supporto delle videocamere presenti nelle zone interessate. Si tratta di una stessa banda oppure  di gruppi separati che colpiscono con finalità diverse? 

Se si tratta di un vero e proprio allarme sicurezza in città  – o solo di una tragica combinazione di eventi – lo scopriremo nelle prossime settimane.