TORINO – Spaccio di hashish e cocaina in un palazzo, un arresto
Sospetti su presenza di vedette “condominiali” per segnalare arrivo carabinieri

Pedinando uno spacciatore subito dopo aver consegnato a 5 grammi di hashish a un tossicodipendente di Leini, i carabinieri sono arrivati ad individuare la sua “centrale di spaccio” di Torino. M. D., 25 anni, abitante a Torino, in corso Grosseto, è stato arrestato per spaccio dai militari di Leini. L’appartamento è stato perquisito e in stanza da letto e in cucina, i carabinieri hanno trovato 6 grammi di hashish, suddivisi in dosi pronte per la consegna, 1 bilancino di precisione e diverso materiale per confezionamento stupefacente. Durante il blitz i militari hanno sentito alcune persone nel condominio gridare e fischiare, come se fossero delle vedette del palazzo con il compito di segnalare la presenza delle forze dell’ordine nello stabile. Tali atteggiamenti, del tutto ingiustificati, sono parsi sospetti ai militari, tant’è vero che hanno deciso di eseguire un’ispezione “condominiale” nelle parti comuni dello stabile (scale, cantine, …). Tra il quinto e il sesto piano della palazzina, in un vano antincendio, i carabinieri hanno trovato una busta di nylon con 18 grammi di cocaina e oltre 230 grammi di sostanza da taglio.