In occasione della giornata internazionale della donna, domenica 6 marzo, l’Amministrazione Comunale di Druento con il patrocinio della Città Metropolitana di Torino ha inaugurato un percorso urbano pedonale lungo 4 km denominato Smile way, la via del sorriso.
Il tracciato è interamente in sicurezza, adatto a tutti, riconoscibile perché segnato con degli smile lilla disegnati a terra e da appositi cartelli.
L’assessore allo sport ed alle pari opportunità Marinella Orsino ci spiega “abbiamo scelto il colore della gentilezza, perché è il valore che ci guida nelle relazioni con gli altri; la gentilezza può dare il via a quel cambiamento che tutti auspichiamo, un cambiamento che ci porti a interrompere la sequenza di cattivi stereotipi dei quali la donna spesso è vittima “
Orsino continua: “ il percorso si chiama Smile Way in onore del sorriso delle donne che spesso, tra mille difficoltà, resiste e sostiene figli, amiche, compagni, sorelle; una forza che raramente si spegne e che regala speranza al mondo”.
La Giornata internazionale della donna esiste, sin dagli inizi, come simbolo per la lotta per la parità di genere e i diritti delle donne. In tutto il mondo le donne sono ancora enormemente svantaggiate nel lavoro, nell’educazione, nella salute, nei diritti civili.
Il Sindaco Carlo Vietti aggiunge: “La mia giunta è al femminile, questo dà una forza speciale al nostro amministrare ed è un esempio concreto di come sia possibile un mondo in cui le donne possano ricoprire cariche di leadership allo stesso modo e con le stesse opportunità dei colleghi uomini. Credo che per la Giornata internazionale della donna non dobbiamo solo “festeggiare” le donne attorno a noi e regalare fiori, ma chiedere scusa alle donne del passato, del presente e del futuro, e impegnarci tutti per migliorare la loro condizione nel mondo.”
Mentre il mondo riemerge dalla pandemia di Covid-19, il suo impatto sulla vita lavorativa e privata delle donne è un tema essenziale, il telelavoro, l’uguaglianza di genere, lo stress mentale e i lavori di cura non retribuiti sono oggetto dell’attenzione dell’Amministrazione Comunale, che lavora per un mondo in cui la parità di genere sia realtà. Un mondo libero da pregiudizi, stereotipi e discriminazioni. Un mondo diversificato, equo e inclusivo. Un mondo in cui la differenza è valorizzata e celebrata.