È simbolo di rinascita, speranza, solidarietà. E, tra le tante opere provvisorie, questa è anche la prima permanente realizzata da privati. La “Casa della Montagna” di Amatrice, costruita grazie a Cai e Anpas, ha aperto le porte ieri mattina con una festa che, tre anni dopo il terremoto, sancisce la fine dei lavori. 

Anche le associazioni riunite di Venaria (banda musicale Giuseppe Verdi, Cai Venaria, Sones, I Retroscena, Amici per la Musica, Vittoria Pattinatori, Divieto di Noia, 296 Model Venaria, Venaria Real Volley) hanno ontribuito al raggiungimento di questo obiettivo. Come? Con la settimana di eventi organizzati con amorevole passione nell’ottobre del 2016. “Ricostruiamo insieme”, era il titolo della rassegna di appuntamenti che ha visto protagoniste le realtà del nostro territorio. Unico obiettivo raccogliere fondi per aiutare le popolazioni colpite dal tragico terremoto a risollevarsi. L’intero importo raccolto in quei giorni è stato devoluto al Club Alpino Italiano e ieri ecco il risultato importante: l a realizzazione della CASA DELLA MONTAGNA di AMATRICE. Un grazie grande VENARIA!